Dieta Sirt: funziona davvero questa nuova dieta miracolosa?

  1. Su cosa si basa?
  2. Di quali alimenti stiamo parlando?
  3. Le tre fasi
  4. Pro e contro della Sirt

Un paio di anni fa è apparsosul mercato un nuovo libro sulla dieta scritto da Aidan Goggins e Glen Matten, entrambi laureati in medicina nutrizionale e con sede nel Regno Unito. Questi due esperti di medicina nutrizionale e farmacia promettono ai lettori del libro le chiavi per mangiare di più pesando meno. NEl tempo hanno dato vita alla famosa Dieta Sirt.

Su cosa si basa la dieta Sirt?

L’obiettivo principale della dieta è quello di perdere 3-4 kg di peso in soli 7 giorni. I benefici in termini salutari, secondo gli autori sarebbero:

  • Perdita di peso veloce
  • Mantenimento della massa muscolare
  • Miglioramento della memoria
  • Controllo dei livelli di zucchero nel sangue
  • Diminuzione del rischio di malattie croniche
  • Rallentando del processo di invecchiamento
  • Aumento della forza
  • Miglioramento della salute generale

I due medici hanno scoperto che alcuni nutrienti contenuti in alcuni alimenti – i famosi “cibi Sirt” hanno la capacità di attivare le sirtuine, una famiglia di geni ‘’super regolatori metabolici’’ in grado di moderare l’appetito e stimolare naturalmente il nostro metabolismo.

La dieta Sirt non si basa sulla privazione di molti alimenti, ma invece utilizza i prodotti alimentari con grande concentrazione di sirtuine di modo da innescare una serie di miglioramenti a livello metabolico.

Questo regime alimentare si concentra su cibi ricchi di polifenoli che incidono sulle sirtuine andando ad influenzare il metabolismo, l’invecchiamento e l’umore.

Ma di quali alimenti stiamo parlando?

Ecco un elenco di alimenti che attivano il nostro metabolismo e che sono indicati nella dieta Sirt:

  • Caffè
  • fragole,
  • vino rosso,
  • mirtilli,
  • agrumi,
  • noci,
  • cavolo,
  • rucola,
  • olio evo,
  • cioccolata fondente,
  • radicchio,
  • capperi,
  • cipolla rossa,
  • soia,
  • peperoncino,
  • curcuma,
  • tè verde.

Tutti questi cibi ma anche altri con concentrazioni minori di sirtuina, sono da sempre considerati come salutarie benefici per la salute. Il recente studio ha confermato queste tesi e ha identificato chiaramente le ragioni.

Le tre fasi

Sono previste tre fasi principali:

  • la prima fase (3 giorni) consiste nell’assumere 1000 calorie al giorno consumando per lo più frullati Sirt e 1 solo pasto solido Sirt;
  • la seconda fase (4 giorni) prevede invece l’introduzione di un ulteriore pasto Sirt solido e due succhi verdi per un totale di 1500 calorie;
  • la terza fase dura due settimane e prevede 3 pastisolidi più altro e un succo verde sirt ogni giorno. Non bisogna superare le 2000 calorie, ma sono concessi verdura a volontà e un bicchiere di vino rosso ai pasti 2 o 3 volte alla settimana.

Pro e contro

Come tutti i regimi alimentari anche questo ha dei lati positivi e alcuni lati negativi.

Tra i lati positivi c’è la rapida perdita di peso, il miglioramento del metabolismo e della nostra salute.

Tra gli aspetti negativi annoveriamo il fatto che la dieta non può durare a lungo poichè a lungo andare avrebbe effetti meno positivi. Inoltre, non è indicata per persone che hanno bisogno di assumere una buona dose di proteine e carboidrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.