Lattoferrina controindicazioni

La lattoferrina è una proteina che si trova naturalmente nel latte umano e bovino e negli ultimi anni è stata studiata in lungo ed in largo. La domanda vera però è se la Lattoferrina ha controindicazioni.

Si trova anche in molti altri fluidi del corpo come saliva, lacrime, muco e bile. La lattoferrina si trova in quantità più elevate nel colostro, il primo tipo di latte materno prodotto dopo la nascita di un bambino.

La lattoferrina è generalmente considerata sicura nelle quantità che si trovano tipicamente negli alimenti, come il latte di mucca.

Se assunta in dosi eccessive, la lattoferrina può causare una serie di effetti avversi, pericolosi per la salute. Sarà vero? Quali sono le controindicazioni?

Lattoferrina Controindicazioni diabete

Non ci sono prove a sufficienza contro l’utilizzo delle lattoferrine in caso di problemi di Diabete. In linea generale molti studi mostrano proprio il contrario. Rivolgersi sempre al proprio medico per approfondimenti.

Lattoferrina Controindicazioni tiroide

La lattoferrina è consigliata anche contro malattie autoimmuni come colite ulcerosa, sclerosi multipla, tiroidite di Hashimoto, morbo di Basedow, artrite reumatoide, fibromialgia, diabete di tipo 1, celiachia, rettocolite Ulcerosa, vitiligine, psoriasi, epatiti, etc.

come avrete capito, non sembrano esserci particolari controindicazioni nell’assunzione di lattoferrina in pazienti con problemi di tiroide. Anche in questo caso è sempre bene chiedere il parere del proprio medico di fiducia.

Lattoferrina Controindicazioni fegato

La carenza di ferro e l’alterazione dell’omeostasi dovuta all’infiammazione e al ridotto utilizzo del ferro sono i principali fattori coinvolti nell’anemia nelle malattie del fegato. La lattoferrina è una proteina di difesa di prima linea per la protezione contro le infezioni microbiche e il successivo sviluppo di malattie sistemiche, come osservato con la sindrome da risposta infiammatoria sistemica (SIRS) e la sepsi. La lattoferrina con ferro ha dimostrato di essere efficace con l’anemia nelle malattie croniche, in gravidanza e nei pazienti oncologici con minori effetti collaterali rispetto al solo ferro orale.

Riassumento, non sembrano evidenti le controindicazioni per chi soffre di fegato.

Controindicazioni intolleranza al latte

La lattoferrina ha origine animale (mucche), e di conseguenza contiene seppur in minime quantità, la proteina del lattosio. Per l’assunzione consigliamo quindi di chiedere il parere al proprio medico curante o al vostro dietologo.

Conclusioni

La lattoferrina non è un farmaco né sostituisce alcun farmaco, ma è classificata e riconosciuta, già dal 2012, come un integratore alimentare privo di effetti avversi, sia dalla Food and Drug Administration (Fda, Usa) che dall’European Food Safety Authority (Efsa). A conferma di queste affermazioni, basti pensare agli effetti benefici del latte materno nello sviluppo immunitario dei neonati allattati al seno rispetto a quelli allattati con latte artificiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.