Limone mano di buddha

Conosciuto anche come il cedro dalle dita, il limone mano di Buddha è uno degli agrumi più antichi del nostro pianeta.

A volte descritto come un “limone con le dita”, questo strano agrume è apprezzato per la sua dolce fragranza floreale e la sua delicata scorza. All’interno del frutto c’è poca o nessuna polpa o succo: è tutta buccia e midollo.

Per questo motivo, Buddha’s Hand non è proprio un frutto da “mangiare”, sebbene la scorza possa essere candita o utilizzata in cottura e altre ricette. Il Buddha’s Hand Citron è anche un ottimo ingrediente da infondere in liquori e altri liquori.

La sua caratteristica principale è la forma. Sembra quasi una mano e per tale motivo anticamente lo hanno chiamato Mani di Buddha.

Dove si trova?

Come la maggior parte degli agrumi, il cedro dalle dita ha bisogno di un clima caldo, o almeno temperato, in cui crescere. Dove possono crescere limoni e arance, può crescere anche la mano di Buddha.

Come si consuma il limone mano di Buddha?

Mangialo crudo. Il frutto funziona come qualsiasi cosa per cui useresti la scorza di limone. Il limone mano di Buddha sbucciato è ottimo per l’uso nelle insalate o nella vinaigrette, o per guarnire piatti con un ulteriore sapore fragrante dato dal suo intenso profumo.

La mano di Buddha non ha il sapore della buccia amara di arance e limoni ed è perfetta per l'uso in torte alla frutta o cocktail. I pezzi di cedro candito possono essere conservati in un barattolo a temperatura ambiente per alcune settimane, ma possono essere refrigerati per un massimo di sei mesi.

Il frutto del Buddha è estremamente profumato. Taglia i pezzi per conferire un profumo fresco e di limone nelle vostre stanze.

Preparate un liquore. In questo la mano di Buddha può sostituire tranquillamente i classici limoni italiani. Le ricette sono le solite del limoncello.

Proprietà Mani di Buddha

I principali benefici di questo frutto particolare sono per le vie respiratorie, per il sistema immunitario, per il sistema cardiovascolare e per il controllo del peso. Il motivo di tutte queste proprietà sono da attribuire ai micronutrienti in esso contenuti.

Tra le vitamine c’è un buon apporto di vitamina C, vitamina E, un prezioso antiossidante, oltre a piccole quantità di vitamine del gruppo B. Tra i minerali presenti, i più importanti sono calcio, sodio e potassio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.