Cos’è il calcio e L’importanza del calcio per le ossa

Cos’è il calcio? Non è una notizia nuova che l’assunzione di Calcio (C4H6CaO4) è fondamentale per la salute delle ossa. Ottenere abbastanza calcio sin dall’infanzia e fino all’età adulta aiuta a costruire ossa forti e solide e quindi aiuta a rallentare la perdita di osso che si ha con l’avanzare dell’età. Non è chiaro però, se davvero abbiamo bisogno di tanto calcio quanto ne è generalmente raccomandato, e non è chiaro se i prodotti lattiero-caseari sono davvero la migliore fonte di calcio per la maggior parte delle persone.

Mentre il calcio e i latticini possono ridurre il rischio di osteoporosi e di tumore del colon, un elevato apporto di questi nutrienti può aumentare il rischio di cancro alla prostata e di cancro ovarico.

Inoltre, i latticini possono essere ricchi di grassi saturi e retinolo (vitamina A), che ad alti livelli può paradossalmente indebolire le ossa.
Per questo motivo nel corso degli ultimi studi, i ricercatori hanno cominciato a ricercare altri alimenti che contenessero calcio diversi dai prodotti derivanti dal latte.
Buone fonti non casearie di calcio sono state trovate nei cavoli, nel latte di soia, nei fagioli e negli integratori che contengono calcio e vitamina D (la scelta migliore se avete bisogno di assumere solo Calcio).

Cos’è il calcio e dove la prendiamo?

Il calcio è un minerale di cui il corpo ha bisogno per svolgere numerose funzioni, tra cui la costruzione e il mantenimento di ossa e denti, la coagulazione del sangue, la trasmissione degli impulsi nervosi e la regolazione del ritmo del cuore. Tutte funzioni importantissime per il nostro corpo e la nostra salute. Il novantanove per cento del calcio nel corpo umano è immagazzinato nelle ossa e nei denti. Il restante 1 per cento si trova nel sangue e in altri tessuti.

Il corpo ottiene il calcio in due modi. Uno è quello di mangiare cibi o integratori che contengono calcio. Buone fonti includono i prodotti lattiero-caseari, che hanno la più alta concentrazione per porzione di calcio altamente assimilabile, e le verdure a foglia verde scuro o i fagioli secchi, che hanno diverse quantità di calcio assorbibile. I supplementi di calcio spesso contengono vitamina D; l’assunzione di calcio assieme con la vitamina D sembra essere più vantaggioso per la salute delle ossa che prendere il calcio da solo.

L’altro modo il cui il nostro corpo ottiene calcio è derivandolo dalle nostre ossa. Avete capito bene!

Questo accade quando i livelli di calcio nel sangue si abbassa troppo, di solito quando è passato troppo tempo da quando si è mangiato un cibo contenente calcio. Idealmente, il calcio che viene “preso in prestito” dalle ossa sarà sostituito in un momento successivo. Ma, questo non sempre avviene. E’ invece da sottolineare che questo ritorno alle ossa non può essere ottenuto semplicemente mangiando più di calcio. Per tale motivo bisogna fare attenzione ad utilizzare il calcio present enelle ossa in misura quasi assente, pena l’indebolimeto delle stesse.

Crescere con ossa sane

L’osso è un tessuto vivente che è sempre in movimento. Per tutta la durata della vita, le ossa sono costantemente costruite e trasformate in un processo noto come rimodellamento osseo. Le cellule ossee chiamate osteoblasti costruiscono l’osso, mentre altre cellule ossee chiamate osteoclasti rompono l’osso.

In individui sani che integrano abbastanza calcio e attività fisica, la produzione di osso supera la distruzione ossea fino a circa i 30 anni. Dopo di che, la distruzione di solito supera la produzione. Una scarsa assunzione di calcio sin dalla gioventù, può provocare osteoporosi, una malattia delle ossa a lungo andare molto debilitante.

Come si può rallentare l’osteoporosi?

La prevenzione dell’osteoporosi dipende da due cose: rendere più forti e più dense le ossa durante i primi 30 anni di vita e limitare la quantità di perdita ossea in età adulta.

Inoltre una serie di fattori fisici può contribuire alla prevenzione:
-Avere un regolare esercizio fisico, soprattutto esercizi per il potenziamento muscolare.
-Ottenere un adeguato apporto di vitamina D, sia attraverso la dieta, l’esposizione al sole, o gli integratori.
-Consumare abbastanza calcio per ridurre la quota che il corpo deve prendere in prestito dalle ossa.
-Consumare adeguate quantità di vitamina K, che si trova in verdure a foglia verde.

Alcuni altri fattori possono contribuire a ridurre il rischio di osteoporosi :


Fate attenzione con caffeina e Coca Cola (anche Tè e affini)

Ci sono alcune prove che bere molto caffè (circa quattro o più tazze al giorno) può aumentare il rischio di frattura ossea. La Caffeina tende a promuovere l’escrezione di calcio tramite le urine . Il Framingham Osteoporosis Study (Istituto Americano) ha scoperto che le donne più anziane che bevono coca cola ogni giorno hanno la densità minerale ossea inferiore rispetto a coloro che ne bevono meno di una volta al mese . Ciò può essere dovuto ad alti livelli di fosforo, che possono alterare l’equilibrio dietetico tra calcio e fosforo e di conseguenza indebolire le ossa.

Ottenere abbastanza proteine, ma non troppe

Il corpo ha bisogno di proteine per costruire ossa sane. Ma quando il corpo digerisce le proteine, rilascia acidi nel sangue, che tenta di neutralizzare eliminando calcio dalle ossa. Una dieta ricca di proteineper un paio di settimane, probabilmente non avrà molto effetto sulla resistenza ossea; farlo per un lungo periodo, però, potrebbe indebolire le nostre ossa.

Ottenere abbastanza vitamina A, ma non troppa

Da tempo associata con la buona vista , la vitamina A è stata individuata come fondamentale nel processo di deposito del calcio nelle ossa. Tuttavia, troppa vitamina A (retinolo) può promuovere la generazione di fratture.

Da quello che potete capire, il calcio è di fondamentale importanza per la nostra salute e bisogna pensare bene a cosa mangiare sin dalla nostra gioventù per evitare che poi da “grandi” possiamo incappare in problemi di osteoporosi. Una dieta equilibrata e sana senza eccessi è sicuramente di aiuto, come anche la pratica dello sport ed il costante migliramento di se stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.