Più broccoli nella nostra dieta

  1. Caratteristiche
  2. Cavolfiore o cavolo verde
  3. Controindicazioni
  4. Conclusioni

I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le infiorescenze non ancora mature. Il suo utilizzo in cucina è diffuso in gran parte d’Europa e del mondo, soprattutto previa cottura e per la preparazione di zuppe e minestre. Il broccolo è originario del Sud Italia e ancora oggi, fuori dall’Italia, viene associato alla cucina italiana.

Caratteristiche

I broccoli sono delle ottimi fonti di carboidrati ed in generale sono un alimento tra i migliori che esistano. Infatti i broccoli contengono un basso livello di carboidrati, un alto livello di vitamine e sali minerali indispensabili per il nostro organismo e fibre, che come tutti ormai sanno aiutano il nostro organismo nella fase digestiva. Sono un ottimo alimento anche e sopratutto per le persone che sono a dieta e che vogliono un giusto apporto di nutrienti.

Alcune ricerche hanno poi evidenziato che i broccoli abbasso di molto la probabilità di insorgenza di cancro. Quindi consumate più broccoli possibile!

fanno benissimo alla salute, sono un piatto ricco di vitamine e possono anche essere squisiti, se li cucini al meglio. I broccoli hanno effetti benefici delle proprietà molto importanti e se li conosci meglio vorrai senz’altro inserirli nella tua dieta se non ne fanno ancora parte.

Cavolfiore o cavolo verde

Il cavolfiore, chiamato anche cimone, è uno dei cavoli più diffusi. La parte edibile è costituita dall’ingrossamento dei peduncoli floreali che si raggruppano al momento della maturazione.
I migliori devono essere sodi e compatti, senza presentare macchie marroni o grigiastre.
Il cavolfiore può essere bianco, bianco crema o violaceo. È un alimento molto versatile, utilizzato per preparare primi piatti, come contorno, purea, nelle minestre, o conservati sott’olio o sott’aceto.

Controindicazioni dei broccoli

Di seguito riportiamo due delle principali controindicazioni che la medicina riconosce nel consumo di questo alimento che abbiamo tante volte detto ha davvero tanti effetti positivi sulla salute.

1) Persone con gravi problemi ai reni: l’elevata quantità di potassio nei broccoli può portare all’accumulo di minerali nel corpo. Se i reni non svolgono correttamente la loro funzione rimuovendo l’eccesso, questo può danneggiarli ancora di più.

2) Le persone con problemi alla tiroide: i broccoli hanno i goitrogeni e questi possono agire bloccando l’assorbimento dello iodio e influenzare la corretta attività della ghiandola tiroidea. Soprattutto le persone che soffrono di ipotiroidismo dovrebbero regolare il consumo di broccoli.

Conclusioni

Non fate mai mancare all’interno della vostra Dieta i broccoli e le verdure in generale poichè esse hanno tantissime tipologie di vitamine che aiutano a contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare e tutte le malattie associate ad essi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.