Top
Tutto Sulla Nutrizione / Salute  / Bruciore di stomaco, cause e cura
bruciore di stomaco

Bruciore di stomaco, cause e cura

Negli ultimi decenni, causa stress e alimentazione sofisticata e non curata, in molti hanno cominciato ad accusare dei problemi allo stomaco, una sensazione di pesantezza e di bruciore molto fastidiosi.

  1. Il bruciore di stomaco
  2. Cause principali
  3. Le altre cause
  4. La cura

Il bruciore di stomaco

A volte, la sensazione di bruciore è accompagnata da altri sintomi, ma non sempre. Diverse condizioni possono causare bruciore allo stomaco, ma la buona notizia è che ci sono modi per trattare il tuo disagio.

La sensazione che si ha è che il nostro stomaco ma a volte anche la parte più alta sia in fiamme; si ha poi una sensazione di gonfiore alla pancia e disagio sopratutto se si è straiati.

Cause principali

Molte possono essere le cause che generano un bruciore di stomaco. Vediamo quali sono le principali.

Reflusso acido

La malattia da reflusso gastroesofageo si verifica quando l’acido dello stomaco ritorna nell’esofago. Può causare una sensazione di bruciore al petto o allo stomaco insieme a dolore toracico, difficoltà a deglutire e tosse cronica. E’ un qualcosa che a volte può anche essere confuso con i sintomi dell’infarto. Pertanto, bisogna fare bene attenzione a ciò che si è mangiato:

  • cioccolato
  • caffeina
  • agrumi
  • cibi grassi e fritti
  • aromi di menta
  • cibi piccanti
  • aglio
  • cipolle
  • cibi a base di pomodoro

Sindrome dell’intestino irritabile (IBS)

Si pensa che la condizione sia causata da un malfunzionamento dei nervi che controllano la funzione e la percezione intestinali; colpisce circa il 20% degli adulti negli Stati Uniti.

I sintomi principali includono:

  • Nausea
  • gonfiore
  • Diarrea
  • Stipsi
  • crampi

Ulcere

Le ulcere sono piaghe che si sviluppano nello stomaco o nel rivestimento duodenale. Si presentano con un dolore bruciante che va e viene e può peggiorare quando hai fame e può essere alleviato mangiando. Possono essere causati da farmaci antinfiammatori o aspirina.

Intolleranze alimentari

Se sei intollerante al lattosio, ad esempio, non produci abbastanza dell’enzima necessario per digerire il lattosio presente nel latte. Il consumo di prodotti lattiero-caseari può causare nausea, gonfiore, crampi o bruciore allo stomaco.

Allo stesso modo, quando le persone celiache mangiano glutine, una proteina presente nel grano, i loro anticorpi attaccano l’intestino tenue. Potrebbero poi manifestare sintomi intestinali, come diarrea, perdita di peso o gonfiore.

Le altre cause

Altre cause possono essere ricondotte all’assunzione di troppo alcol, troppi prodotti raffinati, eccessivo fumo di sigaretta, droghe, vita sedentaria o altro.

La cura

Per curarsi dal bruciore di stomaco, bisogna rivolgersi al prorio medico e chiedere quali sono mi farmaci che possono aiutarci in questo percorso. Oltre ai farmaci, un miglioramento del proprio stile di vita è sicuramente necessario per poter guarire o perlomeno per ridurre i problemi legati al bruciore di stomaco.

Quindi, miglioriamo l’alimentazione, eliminiamo il fumo, l’alcol, proviamo a muoverci di più praticando attività fisica.

Per quanto riguarda la natura invece, dobbiamo dire che sono numerosi i benefici che si possono trarre dalle erbe officinali, dallo zenzero e da altre piante comuni come ad esempio la camomilla. Bere tanta acqua è un’altro suggerimento che vi raccomandiamo di seguire!

Nessun Commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.